Venerdì 17 Agosto 2018Ultimo aggiornamento 10:33

Previsioni 23-26 luglio: di nuovo alta pressione, ma facilmente "disturbabile"

Previsioni 23-26 luglio: di nuovo alta pressione, ma facilmente "disturbabile"
Lunedì 23 Luglio 2018 - 15:49

Dopo la sfuriata instabile del weekend, che purtroppo ha riportato la grandine a grossi chicchi su alcune zone del pinerolese, l’alta pressione nord-africana sta nuovamente per estendersi verso l’Italia.
Tuttavia la protezione che essa offrirà alla penisola sarà parziale, quasi nulla sulle regioni adriatiche. Infatti l’alta pressione, che manterrà il suo cuore tra Algeria e Marocco, porterà una sua propaggine verso il Mediterraneo occidentale, la Spagna, la Francia, le regioni occidentali italiane e la Germania per congiungersi poi con una seconda area anticiclonica tra Scandinavia e vicina Russia.

Una zona depressionaria persistente tra i Balcani, l’Europa orientale ed il Mar Nero, pur in progressivo indebolimento nei prossimi giorni, influenzerà negativamente il tempo anche sulle regioni orientali italiane; non disdegnerà neanche di disturbare il tempo nelle nostre zone, soprattutto nel corso di mercoledì, mediante l’infiltrazione di correnti più umide ed instabili dai quadranti orientali che probabilmente l’alta pressione non avrà la forza di stoppare.

Riguardo il tempo della giornata odierna, l’allontanamento verso est della circolazione depressionaria dei giorni precedenti ed la concomitante rotazione delle correnti in quota dai quadranti settentrionali manterrà il cielo quasi sgombro da nubi nelle zone di pianura per tutto il giorno, con lo sviluppo di nubi cumuliformi in montagna nel pomeriggio ma con bassa probabilità di fenomeni associati. Le temperature massime torneranno a superare, seppur di poco, i 30 °C in pianura, con punte fino a 31-32 °C ma associate ad un tasso di umidità ancora abbastanza basso (caldo moderato e secco quindi più sopportabile).

La giornata di domani vedrà un tempo simile a quello odierno, con sole dominante soprattutto nelle zone di pianura ma anche dell’instabilità pomeridiana-serale sui monti più accentuata rispetto ad oggi, con qualche isolato rovescio o temporale possibile. Bassa ma non nulla la probabilità di un interessamento della pianura verso sera. Dalla tarda serata migliora ovunque. Temperature in leggero aumento sia nei valori minimi, appena sotto i 20 °C in pianura, che in quelli massimi, diffusamente oltre i 30 °C con punte fino a 32-33 °C e maggiore sensazione di afa.

La giornata di mercoledì partirà sempre con cielo sereno o poco nuvoloso dappertutto, ma nel corso del pomeriggio l’instabilità aumenterà in modo vistoso sui monti e questa volta probabilmente anche nelle zone di pianura, grazie all’infiltrazione di correnti più umide ed instabili da est. Rovesci o temporali saranno possibili un po’ ovunque nel pinerolese fino ad inizio serata, con strascichi forse fino in tarda serata. Migliora nella notte su giovedì. Temperature circa sui valori del giorno precedente, con minime appena sotto i 20 °C in pianura e massime ancora superiori ai 30 °C prima dell’avvento dei temporali, durante i quali i valori riusciranno temporaneamente a scendere di diversi gradi in poco tempo.

La giornata di giovedì sarà nuovamente più soleggiata nelle zone di pianura anche nel pomeriggio-sera, con l’instabilità che dovrebbe ritirarsi verso le zone montuose (ivi con alcuni possibili isolati rovesci o temporali). Le temperature non dovrebbero subire particolari variazioni, mentre potrebbe ulteriormente salire il tasso di umidità dell’aria che renderà il caldo più afoso e quindi meno sopportabile.

Riassumendo, una 4 giorni di tempo stabile ma non del tutto, con dell’instabilità quasi quotidiana sui monti ed in probabile estensione verso le zone di pianura nel corso di mercoledì.
Altri mm di pioggia potranno aggiungersi entro giovedì sera quasi esclusivamente sui monti, con punte anche intorno ai 50 mm come è evidenziato nella cartina sottostante:

Articolo a cura di Meteo Pinerolo